Prezzo e condizioni

Il corso di 8 ore ha un costo di 180 euro più IVA. Sono possibili sconti per classi con oltre 6 allievi.

 

Per chi è il corso e cosa tratta

La giornata di formazione (8 ore) si rivolge ad imprenditori, investitori, venture capitalist, visionari, nuovi “Medici”, funzionari governativi, sindacati e istituzioni sociali, persone illuminate, curiosi che cercano un futuro per l’umanità, esploratori, pionieri. Così come gli abitanti di un villaggio chiuso potrebbero morire di fame e di sete a breve distanza da un grande fiume, così la civiltà terrestre potrebbe implodere per mancanza di risorse e sorgenti di energia a poca distanza dall’ambiente del sistema solare, estremamente ricco di materiali e di energia. Il problema della sopravvivenza e della continuazione della civiltà viene analizzato da diversi punti di vista: filosofico, tecnologico, economico, sociologico, educativo, industriale, di marketing e politico. Il seminario è un vero antidoto, o vaccino, contro la depressione indotta dalla multi-crisi che attanaglia la civiltà, la strategia per il rilancio dell’economia, attraverso una nuova rivoluzione industriale: l’economia spaziale.

 

Obiettivi del Corso

I partecipanti otterranno una visione olistica e non burocratica, del 21° secolo, dello stato della civiltà e forti indicazioni strategiche per contribuire all’accensione di un vero rinascimento culturale senza precedenti. Il primo beneficio del corso è quindi fornire un contributo formativo al livello essenziale della definizione della mission aziendale, in un contesto dove le motivazioni etiche hanno ormai importanza almeno pari a quelle puramente economico-finanziarie. Queste ultime sono tuttavia tutt’altro che trascurate: l’analisi delle caratteristiche del mercato new space, dei principali attori e delle caratteristiche aziendali più rilevanti, risulteranno determinanti per entrare ed affermarsi in tale mercato.

 

Programma del Corso

  • Filosofia – La civiltà necessita di un nuovo rinascimento
  • La crisi attuale è una crisi di risorse ed energetica del nostro pianeta
  • La civiltà ha di fronte una scelta: un’età dell’oro o una catastrofica e probabilmente irreversibile implosione
  • L’unica scelta umanisticamente accettabile: espandere le nostre attività nel sistema solare
  • Sociologia – J. Simon contro T. Malthus – Le persone sono la vera ricchezza dell’umanità, non il problema!
  • Aspetti sociali: solo l’abbondanza di risorse permette una società pienamente inclusiva e un avanzamento dell’etica, della libertà, della democrazia
  • Completare la rivoluzione copernicana, e spostare/proiettare finalmente i nostri pensieri e le nostre attività al di fuori dal nostro pianeta culla
  • Economia – Le priorità tecnologiche e commerciali
  • L’investimento in attività spaziali è ancora sottodimensionato, e non adeguatamente supportato dalle politiche industriali dei governi
  • Priorità: abbassare il costo del trasporto Terra-Orbita, veicoli spaziali interamente riutilizzabili
  • La vera sfida: le tecnologie abilitanti lo sviluppo civile dello spazio: trasporto ed alloggiamento di civili non addestrati nello spazio, protezione dalle radiazioni cosmiche, gravità artificiale, ambienti verdi negli habitat, veicoli spaziali sicuri e confortevoli a bassa accelerazione, rientro sicuro in atmosfera
  • Turismo spaziale: l’industria chiave per avviare la rivoluzione dell’economia spaziale
  • Industrializzazione della Luna e degli asteroidi vicini alla Terra
  • Sistemi di supporto alla vita e ricerca eso-biologica per rendere lo spazio abitabile
  • Marketing – per imprese New Space, astronautica civile
  • Il mondo globalizzato manca di nuove industrie
  • L’economia globale fiaccata dalla crisi climatico-ambientale e dal COVID19 necessita di nuovi vettori di sviluppo
  • I doni dello spazio: segni di un’età dell’oro
  • Le cifre della crescita dell’industria new space e space tourism
  • Le caratteristiche delle imprese new space, esempi (anche italiani)
  • Formazione – il mondo ha bisogno di migliaia di formatori che insegnino la filosofia e l’economia spaziale
  • Campus universitari e incubatori tecnologici per formare i formatori e gli imprenditori del futuro immediato
  • Vincere la più grande sfida di tutti i tempi: uscire dal pozzo gravitazionale
  • Nuove forme di collaborazione cooperativa, per migliorare l’ingegneria e il commercio
  • Politica – Un’agenda governativa
  • I 17 SDG dell’agenda ONU 2030 e il 18° SDG: dare il calcio d’inizio allo sviluppo civile dello spazio
  • Sovvenzioni governative e sconti fiscali per le società spaziali
  • Fondi d’investimento spaziali: come richiederli
  • Portare i mestieri terrestri in strutture orbitanti, lunari e cislunari
  • Lavorare per l’armonizzazione internazionale degli sforzi
  • Usare la Stazione Spaziale Internazionale per la sperimentazione di sistemi di supporto alla vita e l’eso-biologia