Prezzo e condizioni

Il corso di 16 ore ha un prezzo di 360 euro più IVA. Possono essere possibili sconti per classi con oltre 6 allievi.

 

Per chi è il corso e cosa tratta

Il corso è destinato agli imprenditori e a tutti coloro coinvolti nella gestione aziendale: dai responsabili amministrativi ai controller e a gli area export manager per fornire strumenti di controllo di gestione atti a supportare lo sviluppo internazionale.

 

Programma

1^ parte – il controllo economico della gestione

– Segni premonitori della crisi che spinge molte aziende italiane a guardare con sempre maggiore interesse ai mercati esteri

– Le problematiche legate all’internalizzazione

– Analisi del mercato e della concorrenza: lo strumento dello SWOT, valutazione dei punti di forza e di debolezza

– Introduzione al business planning inteso come strumento di strategia aziendale  sia nei confronti dei clienti e fornitori che nei rapporti con le banche: discussione di un caso concreto di piano industriale

– Alcuni consigli utili e gli errori da evitare nella redazione di un business plan

– Analisi dei margini di contribuzione e il break even point (punto di pareggio aziendale)

– La politica dei costi fissi e variabili: definizione e classificazione dei costi

– Analisi del conto economico per margine di contribuzione

– Il rendimento del capitale investito

– Guida pratica alla preparazione del budget: come impostare e mensilizzare il budget economico inteso come strumento di pianificazione e di controllo aziendale: alcuni consigli pratici

– Rilevazioni e calcolo scostamenti (actual versus budget)

– Introduzione al reporting direzionale

2^ parte – Il controllo finanziario della gestione

– Analisi di bilancio per indici

– Il rendiconto finanziario

– Il fabbisogno finanziario: come reperire e ottimizzare le risorse finanziarie atte a sostenere le imprese in un contesto difficile come l’attuale

– Analisi dei flussi finanziari attraverso l’impostazione di un flusso di cassa mensile

– La politica nei confronti dei clienti e fornitori

– La gestione dei crediti commerciali e recupero crediti

– Gli strumenti del finanziamento del circolante

– La politica del magazzino

– Come relazionarsi con gli istituti di credito in sede di presentazione dei bilanci annuali e di periodo nel caso di rinnovo dei fidi o per nuovi affidamenti: alcuni esempi pratici su come presentare una relazione

– I vari strumenti di pagamento legati alle transazioni con l’estero: brevi accenni

– I finanziamenti all’import e all’export in valuta

– I rischi su cambi: brevi accenni

 

Obiettivi

Fornire i vari strumenti di pianificazione e di controllo: dall’analisi dei costi aziendali, all’analisi di bilancio, al processo di pianificazione economico finanziaria.