Il corso fornisce un percorso metodologico per sviluppare un’idea utile (istituzionale o di prodotto), di guida alla realizzazione di contenuti di marketing e comunicazioni efficaci per la vendita. Spiega cosa e come scrivere nel media mix.

Prezzo e condizioni

Il corso, di 8 ore, ha un prezzo di 180 euro più Iva. Possono essere applicati sconti per classi con oltre 6 allievi.

Per chi è il corso e cosa tratta

Insegnare il metodo per definire un concept, gli obiettivi e gli strumenti di marketing e comunicazione più idonei a raggiungerli. Trasferire skill per scrivere efficacemente on e off line.

Obiettivi del corso

Insegnare il metodo per definire un concept, gli obiettivi e gli strumenti di marketing e comunicazione più idonei a raggiungerli. Trasferire skill per scrivere efficacemente on e off line.

Programma del corso

  • Cosa si intende per concept (descrizione sintetica di un’idea utile per una nuova immagine, prodotto/servizio, progetto di comunicazione).
  • Il concept come risultato di un’analisi e strategia, tradotta in valori emozionali.
  • Decidere “cosa” raccontare prima di investire nel “come”: il concept come soggetto di un film, che ha un protagonista (la buyer persona), una trama (il prodotto e le sue caratteristiche), una sfida da risolvere, un finale.
  • Utilizzi del concept: a) testare l’idea con clienti e consumatori b) discutere con R&D la sua fattibilità 3) guidare lo sviluppo dei contenuti utili, digitali e non 4) indirizzare lo sviluppo della strategia di SEO 5) organizzare le argomentazioni di vendita con una reason why efficace 6) guidare il briefing alle agenzie creative per uno sviluppo di un brand e contenuti coerenti oltre che di un’immagine coordinata.
  • Come individuare i target, le buyer persone
  • Come costruire il concept: a) user insight (il gancio che attrae la persona o l’esigenza, la situazione) b) Value proposition (il valore finale che la persona ottiene dall’uso del prodotto) c) Product Features (una breve descrizione e le caratteristiche del prodotto che rendono credibile l’offerta di valore).
  • Il concept come guida dello sviluppo del brand e dello storytelling: assicura che dietro la storia ci sia sostanza e coerenza.
  • La strategia di content marketing: come creare contenuti di qualità conoscendo il pubblico di riferimento; come scegliere la tipologia di contenuto (blog, video, ecc.); come scoprire cosa stanno cercando le persone nei motori di ricerca e la funzionalità delle keywords; come dare priorità ai contenuti più utili promuovendoli via mail, con i social (Facebook, Linkedin, ecc.), evidenziandoli nei motori di ricerca; come rinfrescare i contenuti.
  • Il questionario di assessment: un percorso per definire i target, gli obiettivi  strategici, commerciali e infine di comunicazione dell’azienda, prodotto/ servizio, professional a) Obiettivi di business principali (target, mercato, ecc. b) La differenziazione (qualità, prezzo, innovazione ecc.) c) Concorrenti benchmark d) Punti di forza, di debolezza, di differenziazione rispetto la concorrenza e) Mission e vision (e il loro impatto sul marchio e l’immagine coordinata: pantoni, grafica, ecc.) f) Il piano di marketing
  • Il ruolo dell’ascolto diretto del mercato e delle ricerche di mercato (qualitative e quantitative)
  • L’immagine coordinata (marchio, pantoni, grafica ecc.)
  • Il budget e le attività di comunicazioni realizzabili off line (brochure, siti, stampa, eventi, televisione ecc.) e on line
  • Il sito web e i suoi obiettivi (d’immagine, commerciali, vendita, altro)
  • Servizi interattivi (chat, blog, forum ecc.) e di promozione del sito (motori di ricerca, social, newswletter), anche off line
  • Come si idea l’alberatura di un sito o una brochure partendo dal concept
  • Come si scrivono i testi da utilizzare su diversi mezzi (off line) e on line (sistema piramidale)
  • Il database di marketing e il CRM come strumento di supporto alla vendita e analisi dei clienti
  • Cos’è il marketing coach e come si differenzia dalla formazione e dalla consulenza